SOSTEGNI BIS, FI: MISURE PER FIERE E CENTRI COMMERCIALI

Roma, 9 lug – “L’anno e mezzo di stop forzato dovuto all’emergenza sanitaria ha messo in ginocchio l’intero Paese. Sono tanti i settori che devono essere sostenuti per far ripartire la nostra economia. Tra questi, anche le fiere, i centri commerciali, e in generale le attività economiche che hanno subito le chiusure più lunghe. La commissione Bilancio della Camera ha approvato tre emendamenti proposti e sostenuti da Forza Italia al Dl Sostegni-bis che vanno proprio in questa direzione”. Così, in una nota, i deputati di Forza Italia componenti della commissione Bilancio della Camera dei deputati, Roberto Pella, Stefania Prestigiacomo, Paolo Russo, Mauro D’Attis, Francesco Cannizzaro e Andrea Mandelli. “Il credito di imposta per i canoni di affitto versati durante la pandemia – spiegano – viene esteso alle imprese del commercio al dettaglio con ricavi superiori ai 15 milioni di euro che abbiano avuto una flessione di almeno il 30% del fatturato tra aprile 2020 e marzo 2021 e aprile 2019 e marzo 2020. Si tratta di una misura pensata per lo più per i centri commerciali che nei mesi più duri della pandemia sono stati costretti a lavorare a regime ridotto. Per quanto riguarda il settore fieristico, grazie all’impegno di Forza Italia, 50 milioni di euro saranno destinati al ristoro delle perdite derivanti dal rinvio o dall’annullamento delle fiere, nonché ai soggetti che erogano servizi di trasporto e logistica che abbiano subito danni dalla sospensione degli eventi. Ancora, abbiamo ottenuto l’aumento di 40 milioni della dotazione dei contributi a fondo perduto riservata alle attività economiche costrette a chiusure temporanee. Piccoli passi avanti che, siamo convinti, possono essere un buon punto di partenza per ripartire finalmente davvero”, concludono i deputati azzurri

Condividi

Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su reddit
Condividi su email