Close

Sanità: Mandelli, urge avviare attività informazione su Aids

(ANSA) – ROMA, 14 MAR – “”Soddisfazione per l’approvazione all’unanimità da parte del Senato della mia mozione per il contrasto all’Hiv e all’Aids, la cui diffusione in Italia continua ad assumere proporzioni drammatiche. Dal 1982 ad oggi, infatti, sono stati segnalati oltre 68 mila casi di Aids, causa di 43mila decessi. Una tendenza che purtroppo non accenna ad arrestarsi: nel 2015, sono state 3.444 le nuove diagnosi di infezione da Hiv, pari a 5,7 nuovi casi ogni 100.000 residenti””. Lo ha detto, intervenendo in Aula, il senatore di Forza Italia Andrea Mandelli. “”Preoccupa il basso livello di informazione rispetto all’Hiv tra adulti e adolescenti, confermato anche dal fatto che l’85,5% delle nuove diagnosi di infezione è attribuibile a rapporti sessuali non protetti. E’ dunque necessario mettere in campo una seria opera di prevenzione e contrasto. Per questo, impegniamo il governo a provvedere alla concreta attuazione nel nuovo piano di intervento nazionale contro l’Aids per facilitare l’accesso ai test; finanziare interventi pluriennali relativi alla prevenzione, l’informazione e la ricerca e, da ultimo, inserire la lotta all’Hiv nei programmi di studio per le nuove generazioni””, ha concluso.

scroll to top