Sanità: Mandelli (FI), carenza medici mina articolo 32 Carta

Roma, 21 aprile – “La drammatica carenza di personale medico e il conseguente, emergenziale ricorso agli specializzandi, ipotizzato dal ministro Speranza, è l’emblema del grande errore che ha compiuto il nostro Paese: quello di considerare le risorse destinate alla sanità come una spesa anziché come un investimento”. Così il deputato e responsabile Sanità di Forza Italia Andrea Mandelli. “Affinché l’articolo 32 della Costituzione trovi piena applicazione, e la tutela della salute dei cittadini sia davvero assicurata in tutto il Paese, abbiamo l’assoluta esigenza di proseguire nell’inversione di rotta avviata, affinché il nostro Sistema sanitario nazionale possa continuare a qualificarsi come quell’eccellenza che ci distingue nel mondo”, conclude.

Condividi

Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su reddit
Condividi su email