Ema, “servono criteri oggettivi”. Tajani: Parlamento Ue vigili

“”Giusto e importante l’intervento del presidente dell’Europarlamento Antonio Tajani affinché l’assegnazione dell’Ema avvenga sulla base di criteri rigorosi e oggettivi. Il suo ruolo sarà utile a rafforzare il principio su cui noi, da mesi, richiamiamo l’attenzione: la prossima sede dell’Agenzia del farmaco non può essere individuata con il ‘bilancino politico’ dei rapporti di forza tra Paesi dell’Unione ma deve essere orientata dalla necessità di garantire il lavoro prezioso svolto dall’ente””. Lo dichiara il senatore di Forza Italia Andrea Mandelli.

Condividi

Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su reddit
Condividi su email