Droga: Mandelli (FI), no a messaggi sbagliati su cannabis, è pericolosa

Roma, 23 giugno – “La crescita del consumo di sostanze stupefacenti, tornato ai livelli pre pandemici, e le nuove possibilità per lo spaccio offerte dal web, dicono che il contrasto alle droghe va sostenuto e rafforzato a tutela della salute di tutti e, in particolare, dei più giovani”. Lo dichiara il deputato e responsabile Sanità di Forza Italia Andrea Mandelli, vice presidente della Camera dei Deputati, commentando la Relazione annuale della Direzione centrale per i servizi antidroga. “È il motivo per cui ci siamo sempre opposti alla legalizzazione della Cannabis e a tutte quelle misure, come la depenalizzazione contenuta nella pdl recentemente approvata in Commissione Giustizia alla Camera, che fanno passare un messaggio di tolleranza rispetto al consumo di sostanze dannose. Che proprio la cannabis sia lo stupefacente con il più alto tasso di sequestri nel nostro Paese, peraltro, definisce chiaramente gli allarmanti livelli di diffusione di questa droga che può causare gravi problemi soprattutto nei giovani. Restiamo convinti che sia necessario insistere sul fronte della sensibilizzazione per l’affermazione di una cultura volta alla cura della propria salute”, conclude.

Condividi

Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su reddit
Condividi su email