Corte Conti: Mandelli (FI), riduzione debito non rinviabile

ROMA 26 giu 2018 (ITALPRESS) – “Il debito pubblico rimane una delle grandi questioni aperte della nostra economia. La suggestione delle proposte politiche non puo’ non confrontarsi con l’equilibrio dei conti pubblici e con la necessita’ di ridurre quell’ipoteca sul futuro delle giovani generazioni che e’, appunto, l’eccesso di debito”. Lo dichiara il deputato Andrea Mandelli, capogruppo di Forza Italia in Commissione Bilancio alla Camera, commentando le dichiarazioni del Presidente della Corte dei Conti Buscema. “E’ ormai irrimandabile una riduzione strutturale del debito pubblico attraverso una strategia che consenta di attivare un circolo virtuoso: meno tasse, piu’ investimenti e consumi, piu’ crescita e meno deficit. Per questo e’ il caso di abbassare un po’ i toni, gli annunci e le promesse e di passare ai fatti”, conclude

Condividi

Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su reddit
Condividi su email