VACCINI, MANDELLI (FI): NO MESSAGGI CONFUSI, IMMUNIZZAZIONE FONDAMENTALE

02/02/2018


(9Colonne) Roma, 2 feb - "Non si può fare politica in ambiti che politici non sono, per di più rischiando di creare confusione nelle famiglie. I vaccini ci hanno consentito di dimenticare malattie gravissime che hanno flagellato le nostre famiglie per anni, come la poliomelite. Oggi nessuno può permettersi di mandare messaggi confusi su questo dato incontrovertibile". Lo ha detto a Radio Cusano Campus il senatore di Forza Italia Andrea Mandelli commentando l'iniziativa della sindaca di Roma Raggi. "Il numero di vaccinazioni in Italia è sceso così tanto negli ultimi anni da mettere a rischio la salute di tutti, e in particolare dei più piccoli e deboli. In questo senso, l'obbligo sopperisce al fallimento delle politiche di sensibilizzazione messe in atto dal Ministero: se bene informati, gli italiani avrebbero dimostrato certamente una maggiore propensione all'immunizzazione, come già accade nei paesi del Nord dove l'obbligo non c'è. Una cosa è certa: non c'è da avere alcuna paura dei vaccini che sono uno strumento indispensabile per tutelare la salute", ha concluso. (red) 021316 FEB 18