Professioni: Mandelli, equo compenso contro delegittimazione

06/10/2017


(ANSA) - ROMA, 6 OTT - "La legge sull'equo compenso per i professionisti e' un obiettivo importante per sanare un vulnus, nato dalle 'lenzuolate' del 2006, che non e' solo economico ma anche sociale: e' indispensabile riconoscere l'importanza delle professioni e la qualita' del loro lavoro". Lo dichiara il senatore Andrea Mandelli, responsabile di Forza Italia per i rapporti con le professioni. "La sentenza del Consiglio di Stato che ha ritenuto legittimi i bandi di gara di enti pubblici che prevedono solo un rimborso spese per i servizi prestati dai professionisti, apre purtroppo ad una prateria di delegittimazione sulla dignita' operativa del comparto. Il settore e' gia' penalizzato da un notevole carico fiscale e burocratico e arrivare ad un disconoscimento economico 'istituzionalizzato' delle loro prestazioni sarebbe l'ennesima beffa", conclude.(ANSA).