Def: Mandelli (FI), piu' tasse e meno sanita'. Poco da esultare

05/10/2017


(AGI) - Roma, 5 ott. - "Quello che l'Italia ha raccolto negli ultimi anni in termini di crescita e di occupazione e' molto meno di cio' che accade in altri Paesi europei. Il Jobs Act ha avuto come effetto un boom di contratti a termine, mentre il Def prevede, nonostante le esultanze della sinistra, piu' tasse e meno investimenti in sanita'". Lo ha detto a Coffee Break su La7 il senatore di Forza Italia Andrea Mandelli, vicepresidente della commissione Bilancio di Palazzo Madama. "Anche il caso dello spesometro - ha proseguito - testimonia un paradosso tutto italiano: pure la tecnologia da noi si scontra con la burocrazia e anziche' semplificare la vita dei contribuenti la complica, creando problemi e generando errori. Alleggerire il rapporto tra cittadini, fisco e burocrazia sara' la nostra priorita' di governo, al pari della riduzione della pressione fiscale", ha concluso. (AGI) Bal 051112 OTT 17 NNNN